Progetti ad hoc

Progetti ad hoc

Questi progetti nascono in funzione di specifici obiettivi e percorsi per accompagnare ragazze minorenni e/o neomaggiorenni verso un’autonomia abitativa e/o relazionale. Rappresentano per le ragazze una possibilità per sperimentarsi in un nuovo contesto, monitorate e affiancate da figure di riferimento adulte e significative.

Questi particolari progetti sono richiesti ed elaborati con la ragazza, il Servizio Sociale inviante e in alcuni casi la famiglia o altri riferimenti affettivi (fidanzato, nonni ecc).

Per le minori, nel momento del reinserimento in famiglia, un educatore di riferimento svolge il ruolo di facilitatore delle relazioni attraverso incontri singoli con la minore e il nucleo.

Le maggiorenni, che invece devono inserirsi nel mondo adulto, vengono supportate nella ricerca di un lavoro, nella gestione di pratiche burocratiche e nel predisporre al meglio la nuova abitazione.

I “progetti autonomia” vengono realizzati anche grazie a contributi di enti pubblici e privati, reperiti attraverso attività di fundraising della Consulta Diocesana o della Cooperativa stessa.

cooperativa sociale – impresa sociale